Close
Cerca
Filters

Cos’è esattamente la DarkNet?

Cos’è esattamente la DarkNet?

Cos’è esattamente la DarkNet?

La DarkNet rappresenta una piccola parte del Deepweb o “web sommerso”, cioè l’insieme delle risorse presenti sul web che non sono indicizzate dai normali motori di ricerca. La DarkNet è costituita da pagine che, oltre a non essere indicizzate, sono coinvolte in attività illegali e sono perciò intenzionalmente mantenute segrete, garantendo così il totale anonimato, sfuggendo a qualsiasi controllo.

 

Come viene mantenuto l’anonimato all’interno della DarkNet

Per accedere alle pagine della DarkNet è necessaria la rete TOR, che garantisce l'anonimato durante la navigazione. TOR è l'acronimo di "The Onion Router": la parola "cipolla" si riferisce agli strati che devono essere attraversati dai dati.

Infatti, a differenza della normale navigazione, il computer non si collega direttamente al server dove si trova il sito web, ma tutta una serie di server sono coinvolti nella connessione per creare il massimo anonimato possibile.

Nella rete TOR, una richiesta viene sempre inviata attraverso i nodi.

I pacchetti di dati tra il computer ed il punto di ingresso sono crittografati. Il punto di ingresso riceve il pacchetto crittografato, lo ricompone, aggiunge l'indirizzo del nodo TOR e il proprio indirizzo IP del mittente. Quindi invia il pacchetto al nodo TOR, che segnala il proprio indirizzo IP come mittente e invia il tutto all'indirizzo del nodo di uscita. In questo modo, l'indirizzo IP del dispositivo di origine rimane sicuro, poiché il sito web conosce solo l'indirizzo del nodo di uscita e l'utente rimane anonimo.

 

Come viene usata la DarkNet

L'anonimato offerto nel DeepWeb può risultare particolarmente utile per diverse tipologie di persone.

Ad esempio, dissidenti, membri dell'opposizione di paesi guidati da dittatori, giornalisti e informatori, attraverso il Deep Web, possono anche accedere a contenuti che non sono disponibili sul web a causa di restrizioni politiche, che sono censurati o che metterebbero a rischio la vita dell'informatore. In questo modo possono proteggersi da conseguenze negative e persecuzioni rifugiandosi nel Deep Web.

A beneficiare dell’anonimato nel DeepWeb sono anche quelle persone le cui attività nell'Internet visibile porterebbero molto rapidamente a denunce, multe e carcere. Armi non registrate, droga, documenti falsi e rubati o carte di credito: nella Darknet c'è tutto ciò che non dovrebbe essere disponibile secondo la legge attuale.

 

Cosa fanno i criminali nella Darknet

L' anonimato della Darknet apre possibilità quasi illimitate di offrire servizi illegali, omicidi, armi e droghe o di condividere o acquistare contenuti pornografici di qualsiasi tipo e video di omicidi e abusi.

Sempre più spesso, anche gli esperti informatici con ambizioni criminali offrono i loro servizi nella Darknet. Dagli attacchi di sovraccarico (attacchi DDoS) progettati per paralizzare i siti web e i servizi Internet, ai kit per la costruzione di virus e alle campagne di spam: la Darknet è il paradiso dello shopping per i criminali informatici. Con i cosiddetti kit di crimeware, gli utenti possono configurare virus e malware secondo i propri desideri, senza avere conoscenze approfondite, con pochi clic.

Il pagamento viene solitamente effettuato in criptovalute (anch'esse progettate per l'anonimato), in particolare Bitcoin, che gli hacker chiedono in cambio della restituzione di dati sottratti per mezzo di attacchi Ransomware.

Come azienda di sicurezza, G DATA Cyber Defense assicura la protezione delle aziende con le sue soluzioni e servizi e lavora ogni giorno per rendere il mondo digitale un po' più sicuro.

Articolo tratto dall' articolo originale in inglese presente sul sito G DATA:

What actually is the Darknet?.

Per saperne di più a riguardo di G DATA clicca qui

Per saperne di più sui prodotti G DATA clicca qui